IL MIO PERCORSO

divider

Ho vissuto tante vite, così lontane tra loro ma sempre unite da un filo rosso, quello della ricerca: fuori e dentro di me.

Sempre con la sensazione di non appartenere a nessun posto, di essere “troppo” o “troppo poco”. In tensione tra chi dovevo essere e chi invece ero veramente.

Venti anni fa le prime letture, le prime domande. Pillole disordinate per cercare il senso. La pianificazione ed il controllo continuavano a condizionare la mia vita perfettamente organizzata nell’illusione di poter gestire tutto.

img-20190725-wa0001

11/09/2001 inciso nel corpo e nell’anima. Inizio con la mia prima ecografia. Un puntino impazzito sullo schermo conferma che diventerò madre. Da sola. Il pomeriggio crollano le Torri, come in un film apocalittico. Alle 18.00, preannunciata da una folata di aria gelida, un’altra fine. Quella di mio padre. Vita, terrore, trasformazione insieme in poche ore. Muoio la prima volta. Rinasco e continuo la mia ricerca, non più da sola. Non più solo per me.

reconnectyou6

Marzo 2014, Danimarca. Un workshop per donne, sulle donne. Molto di più di quello che avessi mai potuto aspettarmi. Io, unica italiana con altre cinquanta donne da tutta Europa. Inizia la mia ri-connessione.

L’esplorazione dell’energia femminile, la presa di contatto con me stessa. La comprensione di chi sono e del mio valore, la consapevolezza delle strategie che come tutte le donne metto in atto per poter sopravvivere ed essere conforme a ciò che mi si chiede.

Ricomincio da me attraverso il corpo, un vero e proprio game changer. Inizio a capire meglio come affrontare le mie difficoltà, come riconoscerle, come ascoltare le mie emozioni, accoglierle e lasciarle andare.

Un salto quantico in un’altra dimensione, quella del possibile, quella della scelta, quella della consapevolezza, quella del cammino. La mia seconda vita.

divider
il-mio-percorso-1-fine

Continuo il mio percorso di formazione in Olanda, Svezia e Danimarca e nel 2015 mi certifico prima e unica bodyworker italiana della scuola “the New Tantra”.

Nel 2017 integro il lavoro certificandomi anche come operatrice M.E.R. (Myofascial energy release) con Satyarthi Deva, bodworker americano di matrice Oshana. Il Primal con Puja Lepp mi porta a lavorare sull’infanzia e sugli archetipi che guidano la mia vita.

Iniziano le “contaminazioni” tra i diversi approcci ed è grazie a collaborazioni come speaker ed influencer nel campo dell’educazione finanziaria che mi rendo conto di quanto anche l’energia del denaro condizioni le vite delle persone, di quanto l’abbondanza anche in questo campo sia ancora un tabù.

Molte persone iniziano a scrivermi, le loro parole e le coaching di produttività che faccio evidenziano sempre di più quanto la disconnessione con il proprio sè ed il proprio corpo fisico comporti l’impossibilità di manifestare il proprio pieno potenziale inteso come consapevolezza, armonia e prosperità.

Sono Eva. Sono tante cose, con mille sfaccettature.

DICONO DI ME

  • Mi sono rivolta ad Eva per superare un trauma e le sue conseguenze a livello fisico ed emotivo. Sono stata sostenuta, incoraggiata e capita nel processo.. ed i cambiamenti sono stati importanti e profondi. Mi sento più libera di esprimere me stessa e le mie emozioni, sono più aperta a ricevere e fiduciosa.. persino la mia postura è cambiata. Ho smesso di scendere a compromessi con me stessa e gli altri, mi sento meglio con il mio corpo, lo apprezzo, lo onoro e lo amo così come è. Anche a livello sessuale ho lasciato andare tensioni e paure, mi lascio andare molto di più e le sensazioni sono aumentate. Sono immensamente grata e felice per questo percorso.

    Giulia D.
    Giulia D. Brescia - Italia
  • "Non ho mai ricevuto un massaggio tantrico e come un tipico ragazzo trovo difficele essere vulnerabile. Senza bisogno di dirlo, Ero un po’ più che ansioso rispetto a cosa sarebbe successo. Comunque, appena ho incontrato Eva ho sentito che sarebbe stat in grado di portarmi ovunque ne avessi avuto bisogno- anche se ignravo la destinazione. Probabilmente è stata la sua bellezza inizialmente a farmi decidere. MA ciò che è stato trasformativo è stata la sua esperienza come body ed energy worker, intuendo dove stavo trattenendo il dolore nel mio corpo e la sua volotnà e desiderio di essere presente per le emozioni che stavo rilasciando. Grazie al lavoro sui trigger points Eva ha trovato rapidamente i punti nel mio corpo che avevano bisogno di essere “scaricati”e con una destrezza e forza meravigliosa. Mi ha spinto ad aprirmi ed a respirare attraverso il dolore. Mi sono aperto ed ho pianto, molto. Eva mi ha guardato negli occhi e mi ha chiesto di darle la mia tristezza. Penso sia stata la prima volta nella mia vita in cui abbia sentito che qualcuno non solo potesse prendere la mia sofferenza, ma la volesse veramente. Ero aperto e vulnerabile ed ho chiaramente visto quanto spessa fosse la protezione che mi ero costruito per proteggermi, anche quando gli altri mi chiedono di essere vulnerabile, non ci riesco"

    Damon B.
    Damon B. Boston
  • I had my first session with Eva right after I did Level 1 at TNT, and that is a combination I highly recommend. One is in a state one normally would not by any chance achieve by oneself. The session was completely different from what I expected, and to my surprise it was not only phisically, but also emotionally intense. I felt like a lot of long time stored emotions were released. The chemistry I had with Eva helped a lot in this process, of course. But she is extremelly professional and human, so I would find it hard for anyone not to have chemistry with her. After the first session I decided to go for a second one and it was less intense than the first one, but by no means I would say less efective. From my perspective, the emotions stored in the body get gradually released as one does more sessions. Being the first one the most intense. At the end of both sessions I came to a state that I am not sure how one achieves or what it symbolises, but I felt completely blissed and clear about life. My plan is to do three sessions in total, so I will go for the next one soon. Ideally I would do this as a regular base, along with other complementary practices which Eva is familiar with and which she recommends.

    Andres J.S.
    Andres J.S. Berlin - Germany
  • As my body and mind screamed for relaxation I booked a session with Eva. After the intake she started her 3-phase program of grounding, myofascial energy release (MER) and relaxation. No clue what MER would bring however my body started shaking as energy started flowing. The session also triggered me emotionally as I went to corners of my mind which I had never been before. After the 2-hours session I felt ready to conquer the world and Eva was also able to translate my body language to some lessons for daily life. When I am experiencing stress of work, family life or whatever  I go back in my mind to this  wonderful session and her lessons. Eva you left a very nice brain tattoo to me and I am still very grateful for the session we had

    Ton B
    Ton B Amsterdam – Holland
  • Ero in un momento di ricerca. Sono una persona che ama la vita e ho sempre combattuto per realizzare i propri sogni. Ma c'era sempre qualcosa che mi teneva legata ad un passato e non riuscivo a lasciare andare e quindi diventavo vittima di me stessa.Eva e' stata un salto nel buio con la sua sessione, mi ha fatto vincere la paura e togliere quel vittimismo che ogni volta usciva. Quando ho visto Eva, che non conoscevo, ci eravamo sentite per telefono per fissare un appuntamento, ho trovato una persona empatica e preparata. Quindi le ho dato fiducia. Sono uscita da quel luogo diversa, cosciente e consapevole che dobbiamo anche volerlo il cambiamento. E quindi la mia volontà era stata ripristinata, risultato dopo un paio di mesi, la mia pelle che aveva dei problemi problematica era migliorata, la mia volontà' che ogni tanto mancava, mi incitava a seguire il mio sentire. Il secondo incontro avviene dopo circa sei mesi, sempre quel qualcosa che scaturisce da dentro, il bisogno di conferma e di fargli vedere il cambiamento,  quindi ritorno. Mi ricorderò' sempre il suo sguardo quando mi vide, meravigliato e soddisfatto, premetto non sono una modella, ma il mio corpo era diventato più' armonioso e femminile. Se il primo incontro era stato al buio, questo appuntamento programmato, dico questo perché' ero pronta a fare un' altro passaggio, lasciare andare un dolore che mi opprimeva e che a volte era insopportabile e mi mandava in confusione. Prendere coscienza e' difficile ma quando lo fai diventi piccola e vedi il mondo a 360 gradi e accetti.  Non tutto della tua vita puoi cambiare, ma c'e' un libero arbitrio, dove se vuoi, puoi, questa e' stata Eva. Pronta per un' altra sessione

    Patricia R
    Patricia R Levico - Italia
  • Ho adottato tante strategie di difesa e mi sono nascosta dietro mille bugie e cose non dette credendo di poter così "accontentare" tutti. Ho dovuto toccare veramente il fondo! Ho dovuto incasinarmi proprio per bene! Arrivata da Eva per la sessione avevo molta voglia di superare i miei blocchi e confidavo tanto in lei al punto di non avere nessun pudore, né fisico, né mentale. " mi lascio a te", "aiutami! Perché io non vedo dove si trova il mio problema!" Eva mi ha fatto capire che la mia mente si era impegnata per più di 30 anni a nascondere e a non vedere. Che bisognava rivolgersi al mio corpo perché solo lui aveva sincera memoria. Non ricordo quanto sia durata la sessione, so solo che con fatica lei riusciva a strapparmi dal controllo della mia testa ed è stata un'altalena continua fino al dolore, fino alla tristezza più profonda, fino al pianto di paura, di rabbia.....e poi il vuoto, la pace....un abbraccio di pace e fiducia. "Parla..fai parlare quella bimba!" Oggi la fanciullina parla, non "accontenta" e non si accontenta e da questo trae maggiore forza. Ho semplificato le mie relazioni sia amorose che lavorative con la sincerità nel dire sempre ciò che penso. Non credo di aver risolto ma son sicura di aver grazie a lei affrontato!

    Federica S
    Federica S Milano - Italia
  • “Eva sarà in Olanda per le sue sessioni di Bodywork tantrico”…”Con la sua passione per il corpo e la sua esperienza ti guiderà con amore a riconnetterti con il tuo corpo emozionale e fisico”. Questa è stata la prima introduzione di Eva e del suo lavoro. Ma ero nel mezzo di un periodo molto pieno e così ho messo da parte l’idea. Tre mesi dopo, ad un workshop di Tantra, mi sono imbattuto in lei…era la mia seconda chance. Così ero lì, per la mia sessione di due ore, senza la più pallida idea su cosa aspettarmi. Mi piace pensare di essere quel tipo di uomo che non si scompone e smuove facilmente. Ho imparato fin da piccolo a contare solo ed esclusivamente su me stesso. Mai mostrare le emozioni, soprattutto quelle che ti fanno sembrare vulnerabile. Mai chiedere aiuto. Nei mesi precedenti avevo iniziato a capire che questi meccanismi erano diventati obsoleti. Tanto mi erano serviti in passato quanto mi stavano limitando oggi. Quindi avevo iniziato a lavorarci sopra da un po’, ma sempre con la sensazione che ci fosse una piccola porta nascosta, che mi potesse condurre al nocciolo della questione. Lentamente Eva mi ha spiegato in cosa consisteva la sessione. Ha verificato se ci fossero delle limitazioni da parte mia, se fossi a mio agio e mi sentissi al sicuro. La sua calma, la sua potente ed allo stesso tempo delicata energia mi hanno rilassato all’istante. Non ho idea di cosa abbia fatto durante la sessione e del perché lo faccia, posso solo dire cosa a fatto a me. Ha iniziato con la mia schiena, gentilmente, assicurandosi che il mio corpo fosse rilassato. Quindi ha iniziato a lavorare su punti di pressione. Quei punti dove il confine tra piacere e dolore è molto sottile. I posti dove tutte le tensioni più profonde sono accumulate. Avevo già sperimentato qualcosa di simile, quindi ero ancora completamente all’interno della mia zona di comfort…fino a che Eva non è arrivata alla mandibola. Ho immediatamente sentito che qualcosa si stava rompendo dentro. Non fisicamente ovviamente, ma c’era così tanta tensione in quel punto. Ed alla Sua frase: “Queste sono le parole non dette…” mi sono letteralmente “rotto”dentro. Ho pianto in modo sommesso e tranquillo per un po’, mentre lei continuava a lavorare sul mio corpo. Non mi ricordo neanche per quanto tempo, ma iniziavo già a sentire che avevo lasciato andare un peso. A quel punto era arrivato il momento del dearmouring dello stomaco. Mi ricordo solo che dopo avermi toccato in due punti ho iniziato a piangere disperatamente. Avevo trovato la porta della quale ignoravo l’esistenza. L’accesso al posto dove avevo immagazzinato e nascosto tutto, lontano dal mondo esterno. C’era tutto quello che mi tratteneva, che bloccava il mio cammino! E così ho pianto e pianto e pianto ancora. Non tranquillamente questa volta, ma in maniera incontrollata lasciando andare ogni cosa. Eva si è presa cura di me, come una madre con il suo bambino. Erano decenni che non osavo piangere in quel modo. Non mi sono mai sentito più felice e al sicuro come in quel momento. Non ho idea di quanto sia durato il tutto, ma quando finalmente ho smesso di piangere mi sono sentito liberato. Come se qualcuno avesse tirato le tende nella mia testa ed aperto tutte le finestre. A distanza di alcune settimane, continuo a sentire gli effetti di questa unica sessione. Così tante cose sono cambiate e continuano a farlo. Per il meglio. Mi sento riconnesso con me stesso come se avessi ritrovato la strada di casa dopo essermi perso per anni senza neanche vederlo. E grazie al fatto di essermi riconnesso con me stesso, sono in grado di connettermi con le persone che mi circondano molto più facilmente.  Coloro che amo in primis ma anche perfetti sconosciuti. Non mi sento più fatto di vetro, facendo finta di essere indistruttibile. Sarò per sempre grato ad Eva per avermi fatto vedere questa porta ed avermi guidato attraverso essa a trovare cosa avevo nascosto per così tanto tempo facendomi uscire!!

    Ralph B.Rotterdam
    Ralph B.Rotterdam Paesi Bassi
  • Quando la scorsa estate ho deciso di partecipare  al workshop del livello 1 e 2, il mondo tantrico era alquanto nuovo per me. Entrambe io e mia moglie volevamo andare più in profondità nella nostra relazione ed il TNT ci è sembrato potesse essere estremamente utile in questo processo. Durante questo viaggio ho deciso di accelerare il processo facendo una sessione di dearmouring con Eva. Non avevo la più pallida idea di cosa potesse essere, ma molto presto mi è arrivata la risposta! Durante la sessione con Eva il mio mondo si è completamente capovolto. Con il suo modo sapiente, empatico ed allo stesso tempo potente di lavorare con il mio corpo e la mia mente, il “maniaco del controllo” sempre presente in me è riuscito finalmente a lasciare andare. In questo modo sono riuscito ad essere realmente me stesso. Non ho mai sperimentato una trasformazione del genere in così poco tempo e così duratura nel tempo. Adesso, a distanza di un mese, la sessione è ancora vivida. Grazie Eva per quest’esperienza da fare almeno una volta nella vita!

    Pieter Priemis
    Pieter Priemis